Decreto appropriatezza: stretta su 203 visite ed esami. Previste sanzioni per i medici, chi sbaglia paga

Dopo mesi di annunci, smentite, batti e ribatti, il decreto è legge.

È fatta: il tanto discusso e contestato "decreto appropriatezza", che individua le condizioni di erogabilità e le indicazioni di appropriatezza prescrittiva per 203 prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale erogabili nell’ambito del Servizio sanitario nazionale, è entrato ufficialmente in vigore. È stato infatti pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 20 gennaio 2016.

Dopo mesi di annunci, smentite, batti e ribatti, il decreto è legge.

Il cittadino italiano, da oggi sarà chiamato ad affrontare spese che fino a ieri il S.S.N. garantiva gratuitamente o a fronte di un ticket, per tutelare la propria salute. Certo è che il nostro Servizio Sanitario Nazionale sconta anni e anni di sprechi e scelte sbagliate, che hanno causato, in tutta Italia, disfunzioni e problemi come, ad esempio, liste d’attesa infinite. Chi può permetterselo, già da tempo si rivolge al privato.

Personalmente, dico che questo risultato deriva dalla scarsa attenzione del nostro S.S.N. alla PREVENZIONE. Poco si è fatto su questo tema, perché ritenuto troppo costoso, in una visione a breve termine. Certo è che se si fosse lavorato su concetti come:

  • Corretti stili di vita
  • Sana alimentazione
  • Importanza dell’attività sportiva
  • Controlli sanitari basati su evidenze scientifiche

...tutto ciò non si sarebbe verificato.
Adesso queste soluzioni, sono solo cure palliative.

La mission della nostra azienda, è quella di educare alla salute quante più persone, attraverso quei concetti espressi sopra. Ha inserito

all'interno dei propri servizi, "MBA mutua" società di mutuo soccorso. Finalità comune è quella di tutelare la salute del cittadino, mediante check up cardiovascolari ed oncologici. Dare l’opportunità di potere eseguire in tempi rapidi, esami di alta diagnostica o visite specialistiche, sia in strutture pubbliche e private, senza dover aspettare le lunghe liste d’attesa.
Oggi è un'opportunità.

Chiamaci per avere maggiori dettagli.

Massimiliano Noto,
Titolare ABC della Salute

Torna indietro

Ultimi post

A Natale non farti sorprendere dall’influenza!

Rischio di picco di massima diffusione durante le feste natalizie


Movember 2018

Tutti con i baffi per il mese della prevenzione urogenitale maschile!


Ottobre è il Mese Rosa 2018

Il mese mondiale dedicato alla prevenzione del tumore al seno

Blog Tags